Centro Culturale Gian Luigi Pascale

Gli incontri istituzionali del Centro Culturale Gian Luigi Pascale a Tallinn

Quelli che seguono, sono gli incontri istituzionali del Centro Culturale Gian Luigi Pascale a Tallinn. Ma facciamo una piccola premessa:

Come Centro Culturale Gian Luigi Pascale di Guardia Piemontese, abbiamo fatto visita alle Città di Tallin in Estonia e Riga in Lettonia. Due città che insieme a Guardia Piemontese fanno parte del circuito delle “Città della Riforma”. (Potete trovare maggiori informazioni su questo circuito cliccando qui)

Grazie a questo viaggio abbiamo potuto:

    • Avviare diverse e importanti relazioni istituzionali (con i comuni e con il Concistoro Luterano), basilari alla realizzazione di futuri progetti Culturali.
    • Far conoscere la storia di Guardia Piemontese in due importanti capitali europee
    • Far conoscere le attività portate avanti dal nostro Centro Culturale e dalla Fondazione Occitana in merito alla tutela e conservazione della Lingua Occitana.

Gli incontri itituzionali

Gli incontri e le attività di tipo istituzionale si sono svolte nelle date del 22 e 25 Marzo rispettivamente a Tallinn e Riga. Questo primo articolo è dedicato alla nostra visita istituzionale a Tallinn presso Il Concistorio Luterano, Il Comune e L’Ambasciata italiana in estonia. Abbiamo avuto l’opportunità di conoscere persone aperte al dialogo e allo scambio culturale.

Incontro al Concistoro Luterano

Qui la delegata del Concistoro Luterano, Kadri Eliisabet Pöder, ci ha raccontato le vicende riguardanti la storia estone, di come la riforma Luterana si sia diffusa molto presto nel paese baltico e dei rapporti correnti oggi giorno fra Chiesa e Stato. 

L’incontro, denso di nozioni storiche e teologiche ci ha dato anche modo di portare loro a conoscenza delle vicende dei Valdesi di Calabria e del nostro impegno per sviluppare una riflessione contemporanea sull’importanza della libertà di fede, sul concetto fondamentale di laicità dello stato e sull’accettazione delle differenze. 

 [ Nota: I primi predicatori protestanti si riunirono a Tallinn fin dal 1523. Il Consiglio e le corporazioni della città adottarono la causa l’anno seguente e Tallinn si unì alla Riforma di Wittenberg definitivamente nel 1533].

Kadri Eliisabet Pöder del Concistorio Luterano e Paola Lentini in abito Guardiolo

Incontro al Municipio di Tallinn

Finito l’incontro al Concistoro Luterano, ci siamo diretti al Comune dove ci aspettava  Juhan Paadam, (counselor of Tallinn City Office)  a cui abbiamo consegnato la lettera di Saluti Istituzionali del Sindaco di Guardia Piemontese Vincenzo Rocchetti. 

La guida del Comune ci ha fatto strada fra le sale del Palazzo Comunale tra innumerevoli meraviglie, (Arazzi, manoscritti antichi, dipinti). Durante il tour abbiamo avuto modo di approfondire ulteriormente la storia politica, sociale e religiosa della Città e dell’Estonia, ma anche di mostrare l’abito tipico Guardiolo e raccontare la storia del nostro paese. 

Nota: Intorno al ‘600 il Luteranesimo promosse la fondazione di numerose scuole che permettendo una vasta diffusione culturale.

Tower Hall – Municipio di Tallinn

Incontro presso l’Ambasciata italiana a Tallinn

 

I nostri incontri istituzionali a Tallinn si concludono con la preziosa visita all’ambasciata Italiana in Estonia. Qui ci aspettava il delegato agli affari esteri Massimo Belligotti. Grazie a questo incontro abbiamo potuto:

    • Raccogliere importanti informazioni sui flussi turistici intercorrenti fra i due paesi e sull’economia estone
    • Raccontare la storia di Guardia Piemontese e le attività del Centro Gian Luigi Pascale
    • Presentare il nostro paese come una interessante meta turistica e culturale.

È stato un lungo incontro, che ci sta permettendo adesso di riflettere su come poter incrementare in futuro il flusso di visitatori verso Guardia Piemontese. Uno dei principali obiettivi della nostra visita nella capitale Estone. 

 

Scopri anche cosa siamo andatati a fare a Riga e i nostri incontri istituzionali nella capitale lettone –> Clicca qui

 

Posta un Commento